(Reuters)

40 aziende europee chiedono che siano ampliati gli obblighi di interoperabilità del Digital Markets Act per aumentare posti di lavoro, entrate fiscali e autonomia digitale

di ARTURO DI CORINTO

“Ti ho mandato un messaggio su WhatsApp, perché non mi hai risposto?”, cui di solito segue un “Scusami non l’ho visto”. Succede tantissime volte, ma per rimediare basta dedicare qualche minuto a rispondere. Il problema nasce però quando, invece di usare WhatsApp, si sceglie un’altra app per le conversazioni gratuite. Che succede in questo caso? Se si vuole comunicare con chi usa Whatsapp si deve per forza installare Whatsapp e accettare…


di Arturo Di Corinto per La Repubblica 11 Giugno 2021

Appena qualche giorno fa il governo nigeriano ha annunciato (con un tweet) di aver sospeso a tempo indeterminato Twitter nel Paese in seguito alla rimozione di un controverso tweet del presidente nigeriano Muhammadu Buhari. Per il microblog il presidente avrebbe violato le regole della piattaforma; secondo le autorità nigeriane, invece, la piattaforma sarebbe responsabile di alimentare la crisi sociale nel paese. Ecco il punto nodale. Le aziende private possono stabilire le regole d’uso dei propri servizi: cambiano i termini di servizio, decidono restrizioni, accessibilità dei contenuti e copertura geografica. Ma…


di Arturo Di Corinto per La Repubblica del 03 Giugno 2021

Anche grazie all’Italia l’Europa avrà una sua rete di trasmissione quantistica, una “Quantum communication infrastructure” capace di garantire comunicazioni ultrasicure e l’integrità dei dati trasmessi tra le istituzioni governative e le infrastrutture critiche di tutta l’Unione Europea. Una sorta di “Quantum Internet”, dicono a Leonardo, l’azienda italiana partecipata dallo Stato che sviluppa sistemi di difesa. …


di Arturo Di Corinto per La Repubblica del 24 Maggio 2021

L’Italia è un paese ricco di competenze, creatività e spirito imprenditoriale. Anche nel campo della cybersecurity. Un po’ a digiuno di storia, forse, e con una limitata proiezione internazionale, ma è un paese dove “la cyber” non è più considerata un passatempo. Per questo abbiamo provato a fare una prima mappa di queste competenze a partire dalle personalità più in vista del settore ma senza la pretesa di fare un elenco definitivo, sapendo che si tratta di un work in progress e che anche nel campo della cybersecurity le…


Hacktivism, Immagine di copertina, 2002

di Arturo Di Corinto e Tommaso Tozzi

La storia degli hackers è una storia che è stata già abbondantemente, ma non esaurientemente, descritta. Il termine «hack» ha un’origine lontana e non legata all’informatica, mentre il significato che ci interessa di questo termine è legato alla storia dell’hacking, una storia che, cominciata alla fine degli anni ’50, si è sviluppata fino ad oggi con una tale varietà di sfaccettature che un denominatore comune può essere trovato forse solo incrociando tre fattori: occuparsi di computer, usare il computer per migliorare qualcosa, farlo in modo non convenzionale.

Ma dire ciò è naturalmente vago.


A letter from the FSF board

The voting members of the Free Software Foundation, which include the board of directors, voted to appoint Richard Stallman to a board seat after several months of thorough discussion and thoughtful deliberation.

We decided to bring RMS back because we missed his wisdom. His historical,
legal and technical acumen on free software is unrivaled. He has a deep
sensitivity to the ways that technologies can contribute to both the
enhancement and the diminution of basic human rights. His global network of
connections is invaluable. …


A letter from Richard Stallman

Prof. Arturo Di Corinto and Richard Stallman at Sapienza, University of Rome, 2007

Ever since my teenage years, I felt as if there were a filmy curtain
separating me from other people my age. I understood the words of
their conversations, but I could not grasp why they said what they
did. Much later I realized that I didn’t understand the subtle cues
that other people were responding to.

Later in life, I discovered that some people had negative reactions to
my behavior, which I did not even know about. Tending to be direct and
honest with my thoughts, I sometimes made others uncomfortable or even
offended them — especially women…


Hacker’s Dictionary. Di fronte alle violazioni della privacy degli utenti le aziende cercano di minimizzare il problema fintanto che riescono a ignorarlo, a depistare la stampa, parlando di “attacchi sofisticati”, o di impiegati infedeli

di Arturo Di Corinto

Il ministro per la trasformazione digitale, Vittorio Colao, in audizione al Senato, ha detto che bisogna rafforzare la cybersecurity nazionale. Bene, bravo bis. È quello che con accenti diversi hanno detto anche il presidente del consiglio Mario Draghi e il sottosegretario Franco Gabrielli. In attesa dell’agenzia per la Cybersicurezza bloccata da Renzi prima della crisi di governo. Speriamo di non dover aspettare…


di Arturo Di Corinto

Richard Stallman chiede scusa alla comunità del software libero. Accompagnata dalla dichiarazione della Free Software Foundation (FSF) che spiega la scelta di riammetterlo in consiglio, la lettera del padre fondatore del movimento del software libero inviata a Repubblica fa ammenda dei comportamenti passati ma senza rinunciare alla difesa del suo vecchio amico Marvin Minsky, il pioniere dell’Intelligenza Artificiale.

La lettera segue la feroce polemica che dall’agosto del 2019 ha diviso la comunità dei programmatori e degli imprenditori del software libero. Iniziata con la denuncia di una giovane studentessa afroasiatica per i comportamenti di Stallman definiti misogini…


Richard Stallman and Bruce Perens hearings in the Italian parliament (2007)

A letter signed by 50 organizations calls for the resignation of every position for the father of free software accused of being “misogynist, abilist and transphobic”. And this for having called “inflated” the accusations made against his friend Minsky involved in the Epstein affair. In defense of him, however, a petition was launched in 32 languages

by Arturo Di Corinto

There is a war going on in the world of free software. And the first to pay for it is its inventor, Richard Stallman. It all started again with a letter published on Github calling for his resignation from all…

Arturo Di Corinto

Teacher, journalist, hacktivist. Privacy advocate, copyright critic, free software fan, cybersecurity curious.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store